Tutti insieme per salvare il bosco

Sinossi e note di regia
La vita nel bosco scorre tranquilla. Cornacchia fa il suo giro quotidiano di vedetta, per tenere informato il sig. Gufo, il sindaco del bosco, su tutto ciò che avviene. Lepre è alle prese con un esaurimento nervoso, mentre Cinghiale le tiene compagnia e gioca con lei. Un evento importantissimo sta per accadere: la Festa di Primavera è alle porte e ogni animale deve dare il suo contributo per ringraziare Madre Natura per tutto ciò che dona loro. Un giorno però, proprio nel pieno dei preparativi dei festeggiamenti, un grande fumo nero si sparge tra gli alberi e compaiono due loschi figuri: l'essere umano è arrivato con le sue ruspe ai limiti del bosco per abbattere gli alberi e costruire una discarica. È giunta l'ora per gli animali di rimboccarsi le maniche e studiare una soluzione che possa accontentare tutti: la raccolta differenziata sembra quella giusta, ma come farlo capire agli esseri umani? L'esaltazione della Natura e del mondo animale sono al centro della rappresentazione. Gli animali del bosco sono personaggi bizzarri e divertenti di cui i bambini si innamorano all'istante. Le canzoni originali, con musiche e testi divertentissimi, puntano a coinvolgere i piccoli spettatori anche con momenti di interazione fra loro e gli attori.Non manca, infine, l'emozione, con la rappresentazione della Festa di Primavera, in cui atmosfere magiche, musiche irlandesi e giochi di luce coinvolgenti, fanno da sfondo ad una danza che ha il sapore dei riti propiziatori tribali.
Obiettivi pedagogici
- Lo spettacolo é rivolto agli alunni delle scuole materne ed elementari, e si pone come obiettivo la sensibilizzazione dei piccoli spettatori verso i temi ambientali, con particolare riferimento allo sfruttamento della natura e degli animali e allo smaltimento dei rifiuti.
- I temi sono ben inseriti nella storia e sono sempre espressi tramite il disagio che il comportamento
dell'uomo crea agli animali che agiscono sulla scena. L'uso delle canzoni (testi e musiche) ha la doppia finalità di alleggerire ulteriormente lo sviluppo delle tematiche e di fissarle nella testa dei bambini, attraverso la scelta di melodie semplici.
- La scrittura del testo e la regia sono pensati per coinvolgere gli spettatori, con momenti di vera e propria interazione con gli attori.
Informazioni tecniche
GENERE: 
 – Fiaba, commedia musicale brillante con forti interazioni tra i bambini e gli attori.
DURATA: 
– 1h 30m circa
CAST ARTISTICO
– 6 attori
– 4 ballerini
MUSICHE:
– Canzoni originali cantate dagli attori, con testi e musiche composte per i bambini
– Musiche celtiche scritte e dirette da Ronan Hardiman 
SCENOGRAFIE:
– Elementi tridimensionali che rapprestano gli alberi, i cespugli e le rocce del bosco.
– Un applausometro, che permetterà ai bambini di decretare il vincitore dei festeggiamenti della Festa di Primavera
– Fondo colorato con videoproiezioni pastellate, che esaltano gli elementi naturalistici e quelli fiabeschi
TRUCCHI E COSTUMI:
– I trucchi molto complessi sono delle vere e proprie maschere di colore, che trasformano i volti degli attori in quelli degli animali che rappresentano.
– I costumi sono pensati per trasformare i personaggi animali in esseri antropomorfi che agiscono, cantano e ballano come degli esseri umani.
LUCI
– Il disegno luci è pensato per esaltare gli elementi naturalistici e le atmosfere fiabesche, con colori caldi e intensi che danno risalto all'ambiente del bosco.
–  La presenza delle canzoni permette di lavorare molto con gli effetti illuminotecnici creando giochi di luce e di colore molto articolati, che donano movimento allo spettacolo e fanno divertire i bambini.